Tag

, , , ,

Questo slideshow richiede JavaScript.

PETRA, IN TENDA NEL DESERTO E IL MAR MORTO

viaggio individuale da 8 giorni, 7 notti in livello 4 o 5 stelle

ITINERARIO: Amman, Jarash, Petra, Wadi Rum, Mar Morto

INFORMAZIONI BASE DEL VIAGGIO

E’ un tour Giordania fra i più sfiziosi: include guida personale, veicolo con autista privato, hotel in mezza pensione (colazione e cena), tutti i trasferimenti. Da Petra a Jerash, dal deserto di Wadi Rum (con pernottamento in tenda) al Mar Morto: un itinerario con il più completo programma di visite. Personalizzabile al 100%, pianificato con voli diretti da Roma.

PROGRAMMA:

Amman, Jarash, Petra, Wadi Rum, Mar Morto01° Giorno: Italia in aereo Amman
Partenza con volo di linea per Amman e snack a bordo.
Arrivo (se con volo diretto dopo circa tre ore di volo), rilascio del visto di ingresso e incontro con ns responsabile aeroportuale. Trasferimento in albergo; cena e pernottamento.

02° Giorno: Amman, Umm Qays, Jarash, Amman 
Prima colazione in hotel.
Incontro con la guida e inizio delle escursioni pianificate.
La giornata dedicata alla visita dei siti archeologici a nord della capitale.
Umm Qays (l’antica Gadara, che domina il lago di Tiberiade ed è circondata dalle alture del Golan) è una città della Giordania sorta sulle rovine della ellenistico-romana Gadara La città fu anche chiamata Antiochia e fu una città semiautonoma della Decapoli romana.
Jarash (la “Pompei d’Oriente“), anche conosciuta come Gerasa, la città fece parte di un sodalizio commerciale e militare assieme ad altre nove città denominato Decapolis, che sfociò, nei primi anni dell’era cristiana, in un periodo di grande splendore. Grazie alla presenza del fiume Wadi Jerash, già nel Neolitico il centro era abitato e d’altronde i resti che affiorano oggi dai siti archeologici appartengono ad un ventaglio storico che va dall’età del bronzo a quella romana. Oggi Jerash è la più estesa area archeologica del nord della Giordania e conserva ancora un bel teatro, il tempio di Zeus e quello di Artemide con le alte colonne che ondeggiano al vento, il ninfeo, il cardo maximo ed il foro.
Rientro ad Amman, cena e pernottamento in albergo.

03° Giorno: Amman, Castelli Del Deserto, Amman
Prima colazione in hotel.
Inizio delle escursioni pianificate.
Escursione nella zona orientale del Paese per la visita dei Castelli del Deserto.
Con questa denominazione si fa riferimento a nove differenti complessi, tuttavia più spesso ci si riferisce principalmente a tre edifici, due dei quali costruiti nell’VIII secolo dagli Omayyadi nei pressi dell’attuale confine con l’Iraq.
I tre castelli sono, in ordine di vicinanza rispetto ad Amman: Haraneh, Amra e Walid. Questi erano più palazzi che fortezze vere e proprie, poiché gli Omayyadi erano stati in origine mercanti beduini e volevano apparire come “principi del deserto” agli occhi dei beduini, loro preziosi alleati.
Tuttavia gli Omayyadi costruirono solo due di questi tre castelli, come detto, poiché il terzo fu costruito verso il I secolo a.C., quando i Romani conquistarono la Giordania guidati da Pompeo; il castello fu successivamente abbandonato e intorno all’VIII secolo ricostruito dagli Omayyadi.
Rientro in hotel, cena e pernottamento in albergo.

04° Giorno: Amman, Madaba, M. Nebo, Kerak, Deserto di Wadi Rum
Prima colazione in hotel.
Inizio delle escursioni pianificate.
Madaba, famosa per i suoi eccezionali mosaici bizantini serba una chiesa ortodossa (di San Giorgio), dove si potrà ammirare la mappa della Palestina, mosaico pavimentale eseguito intorno al 560 DC.
il Monte Nebo è un luogo dal forte significato simbolico, dove si ritiene che vi sia la tomba di Mosè: a protezione delle rovine della chiesa e dei mosaici del IV sec., si trova una chiesa edificata dai Francescani della Custodia di Terra Santa che iniziarono qui gli scavi fin dal 1933. L’area è nel suo complesso in fase di restrutturazione.
Attraverso la strada panoramica si giunge al Wadi Mujib, spettacolare canyon largo 20km.
Al-Karak, detta anche Kerak è una piccola città della Giordania nota soprattutto per il celebre castello crociato. La costruzione del castello crociato ebbe inizio negli anni Quaranta del XII secolo per iniziativa di Pagano, vassallo del re Folco, e fu nota col nome di Petra Deserti. I Crociati lo chiamarono Crac dei Moabiti o Kerak di Moab, nomi con cui spesso viene indicato nei libri di storia.
Nel pomeriggio arrivo nel deserto di Wadi Rum. Sistemazione preso il campo riservato, cena tradisionale e pernottamento.

05° Giorno: Wadi Rum, Aqaba, Beida, Petra
Prima colazione in campo tendato
Trasferimento sino da Aqaba.
Aqaba, unico sbocco di Giordania sul mare, è stretto tra il confine israeliano di Eilat ad ovest, e il confine saudita verso oriente: una ventina di chilometri di sabbia che lambiscono le acque più settentrionali del Mar Rosso.
Nel primo pomeriggio trasferimento sino a Petra. Sosta a Beida (piccola Petra), un logo molto interessante, soprattutto se visionato prima di Petra. Si dice che a causa della sua somiglianza alla “grande Petra”, sia stata usata per celare la reale posizione della capitale del regno nabateo, per ingannare nemici e predoni male intenzionati.
Al termine della visita, trasferimento in hotel a Wadi Musa (Petra), cena e pernottamento.

06° Giorno: Petra
Prima colazione in hotel.
Inizio delle escursioni pianificate.
In accordo con la vostra guida, si partirà probabilmente al mattino presto per visitare la zona archeologica più bella del Medio Oriente, con la prima luce del giorno che esalta il colore rosso e rosa della montagna in cui è scavata l’antica città dei Nabatei. Il lungo e stretto canyon d’ingresso conduce di fronte alla facciata dell’imponente “Khazneh” (il Tesoro), lo spettacolare, famoso e meglio conservato monumento di Petra. Oltre alla visita del teatro e degli oltre 800 monumenti presenti nell’area, suggeriamo una lunga passeggiata di un’oretta verso il Monastero (El Deir), oppure ancora oltre per arrivare alla Tomba di Aronne.
È consigliabile alzarsi presto ed entrare nel sito immediatamente alla sua apertura.
Nel pomeriggio rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

07° Giorno: Petra, Mar Morto
Prima colazione in hotel e inizio del viaggio di rientro verso nord, sino alle rive del Mar Morto.
Non lasciatevi trarre in inganno dal nome, perchè la regione del Mar Morto è veramente piena di vita: nelle acque ricche di minerali del suo mare, a 400 metri sotto il livello del mare, nelle sorgenti termali ricche di minerali e di proprietà curative, nel famoso fango nero dalle doti terapeutiche, nei raggi del sole, nella stessa aria che respirate. E oltre ai benefici per la vostra salute, la regione vi offre avventura, escursioni, turismo e relax all’insegna del lusso. Potete godervi i doni della natura e i tesori del passato tutto l’anno, in un clima di eterna primavera e estate: le giornale di sole in un anno sono oltre 330. Qualsiasi viaggio in Giordania che sia degno di tale nome, dorrebbe sempre prevedere una sosta o un soggiorno nella regione del Mar Morto: per il massimo dello svago nel punto più basso della Terra!
Anche non considerando l’aspetto terapeutico, escludendo il concetto di terapia, avrete (comunque dipendentemente dai servizi offerti dall’hotel riservato) la più incredibile varietà di piacevoli trattamenti di bellezza che si possano immaginare. Potrete prendere il sole senza paura di scottarvi rilassarvi nelle acque ricche di minerali del mare e delle sorgenti, oppure godervi le maschere e i fanghi che lasciano la vostra pelle più morbida e vellutata che mai.
I prodotti di bellezza della regione sono noti sin dai tempi di Cleopatra: gli archeologi hanno intatti riportalo alla luce nella zona quella che era un’antica fabbrica di cosmetici, destinati anche alla sovrana egizia.
Il trattamento per la psoriasi, effettuato sul Mar Morto, si affida ad un graduale incremento dell’esposizione al sole, combinato a bagni nel mare e ad applicazione di unguenti leggeri sulla pelle: ammorbidenti della pelle, preparati emollienti, come olii per il corpo o vaselina, unguenti leggeri a base di catrame, zolfo e acidi salicilici o altri ingredienti.
Sistemazione in hotel sulle rive del Mar Morto, cena e pernottamento.

08° Giorno: Mar Morto in aereo Italia
Dopo la colazione, in accordo col volato riservato, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per l’Italia.

Scheda prezzi sul viaggio PETRA, IN TENDA NEL DESERTO E IL MAR MORTO CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE AL VIAGGIO
Quoa per individuali o gruppi privati, volo da Roma o Milano.

COMFORT hotel (4 stelle)
in minimo 2 pers: € 1.370
in minimo 3 pers: € 1.328
in minimo 4 pers: € 1.195
in minimo 6 pers: € 1.113
suppl sing: € 190

SUPERIOR hotel (5 stelle)
in minimo 2 pers: € 1.651
in minimo 3 pers: € 1.554
in minimo 4 pers: € 1.421
in minimo 6 pers: € 1.338
suppl sing: € 350

SUPPLEMENTO HOTEL ALTA STAGIONE:
(10MAR-30MAG12)
90 euro circa

Assicurazione con annullamento: da 32 a 47 €
Quota iscrizione: 40 €
Tasse aeroportuali RJ: sino a 250 € circa (sempre da riconfermare)

SUPPLEMENTI FACOLTATIVI: 
Pensione completa (pranzo in ristorante): circa +13 Euro per pasto per persona.
Partenze da altri aeroporti o con altre compagnie aeree da quotare ad hoc

Scheda prezzi sul viaggio PETRA, IN TENDA NEL DESERTO E IL MAR MORTO NOTE IMPORTANTI

La quota include:
Volo Italia/Amman da Roma con Royal Jordanian
Tour in esclusiva con guida privata e trasferimenti privati.
Trasferimenti da/per l’aeroporto
Sistemazione negli alberghi della categoria prescelta
Tour ed escursioni come da programma con autista/guida parlante italiano e auto/minibus aircond
Mezza pensione (prima colazione e cena in hotel)
Ingressi nei siti archeologici
Escursione di 2 ore circa in 4×4 nel deserto del Wadi Rum
Documentazione da viaggio
Visto consolare giordano (solo se minimo 5 persone)
Assistenza aeroportuale in arrivo (*).

Non include:
Eventuali supplementi volo,
visto consolare in arrivo (se meno di 5 persone): 20.0 JOD ( 29.0 US$) da pagare in aeroporto.
mance, bevande, extra personali, quanto non menzionato nel programma.

Hotel quotati:
4 stars: Sadeen Amman / Grand View Petra
5 stars: Regency Palace Amman / Marriott hotel Petra

Voli:

Volo diretto da Roma LU/ME/VE/DO
1. RJ 102 FCO-AMM 13.35 18.00
2. RJ 101 AMM-FCO 09.55 12.45

IMPORTANTE: 
Il JABAL RUM CAMP è il migliore del Wadi Rum, ma è pur sempre un campo tendato, che richiede un minimo di spirito di adattamento; le tende sono di tipo militare con letti in ferro, con materassi e coperte beduine; il pavimento interno è protetto da tappeti. La luce in ogni tenda è fornita da candele e da lampade a cherosene. Se il campo è affollato, l’acqua calda potrebbe essere insufficiente e potrebbero verificarsi attese per accedere a docce e bagni. I pasti, di tipico stile beduino, sono gustosi e abbondanti.

IMPORTANTE:
QUOTE SVILUPPATE SULLA BASE DI MASSIMA DISPONIBILITA’ DI VOLI E SERVIZI.
Sulla base di cambio eur/usd: 1.3 – eventuali oscillazioni potrebbero influire sulla quota

POSSIBILITA’ ED ESTENSIONI: itinerario completamente personalizzabile
Annunci