Tag

, , , , , , ,

Bookmark and Share

Tunisia…deserto e villaggi berberi in MTB con Diego Drago

Da Djerba a Ksar Ghilane attraverso i villaggi berberi,  Douz la porta del deserto e le abitazioni trogloditi di Matmata!

Dal 6 al 13 Aprile 2014

Un fantastico viaggio in mountain bike nel sud tunisino, con capogruppo in sella e mezzi assistenza in testa e nel retro del gruppo, in totale sicurezza e comfort! I villaggi berberi ed il deserto… a volte è difficile tradurre in parole le innumerevoli sensazioni che si provano al suo cospetto. Paesaggi ed immagini che ci lasciano letteralmente a bocca aperta, incantati e stupefatti, come dei bambini. Immergersi in sorgenti di acqua calda respirandone i vapori che silenziosi salgono verso il blu inteso del cielo ed osservare, tutto intorno, dune di sabbia ricoperte di brina mattutina, quasi fosse neve… una delle tante visioni che unita a quelle degli immensi laghi salati, delle catene montuose, dei palmeti, delle città millenarie, dei Touareg, si accavallano prepotentemente nella mente di chi ricorda questi  scenari. Noi vi accompagneremo in questa avventura nel sud tunisino in sella alle nostre mountain bike!

Programma di viaggio

1° Giorno: Domenica 6 Aprile

Volo dall’Italia-Tunisi-Djerba:  arrivo a Djerba nel tardo pomeriggio, transfer in hotel, dopo l’assegnazione delle camere si terrà il briefing ed il controllo delle biciclette, per poter essere pronti alla partenza del giorno seguente. Cena e pernotto presso Hotel Joya Paradise a Djerba.

2° Giorno: Lunedì 7 Aprile

Djerba – Medenine – Tataouine:  trasferimento sulle auto 4×4, le bici saranno caricate sul carrello fino all’imbocco della pista per Tataouine, importante passaggio sulla Chaussèe Romaine, che collega Djerba alla Tunisia, passando per El Kantara , antico borgo marinaro. Si sale in sella fino a Tataouine pedalando su fondo duro ed ondulato, circa 50 km. Cena e pernotto presso Hotel Sangho a Tataouine.

3° Giorno: Martedì 8 Aprile

Tataouine – Chenini – Ksar Ghilane:  si parte in MTB per raggiungere i villaggi di Douiret e Chenini, circa 35 km su pista sterrata ma battuta. Avremo la possibilità di visitare alcuni dei più antichi e ben conservati ksar (granaio fortificato) berberi.  Si riparte in MTB per percorre altri 20 km circa sulla pista che porta a Ksar Ghilane. Proseguimento sui  4×4 per essere a Ksar Ghilane nel pomeriggio. Possibilità di fare un bagno caldo nel laghetto dell’oasi. Cena e pernotto presso Campeggio Paradise a Ksar Ghilane.

4° Giorno: Mercoledì 9 Aprile

Ksar Ghilane – Bir Sultan – Douz:  si parte in MTB per raggiungere la strada che ci porterà a diretti a nord verso Bir Sultan, circa 55 km su fondo duro e battuto. Sosta pranzo. Le bici saranno caricate sul carrello per fare il trasferimento sui 4×4 fino a Douz, alle porte del deserto, circa 95 km. Breve sosta a metà strada presso il cafè “ Ali Babà” per un veloce drink rinfrescante. Cena e pernotto presso Hotel El Mouradi a Douz.

5° Giorno: Giovedì 10 Aprile

Douz – Cafè Tarzan – Matmata:  si parte in MTB per raggiungere il Cafè Tarzan, circa 50 km. Sosta pranzo. Si riparte per percorrere altri 15 km circa in sella alle nostre bici. Trasferimento sulle auto 4×4 per i restanti  40 km. L’ambiente che ci circonda è un paesaggio lunare ed irreale. Sembra di essere in un altro Mondo, tanto è vero che alcune scene di Guerre Stellari sono state girare in queste zone e all’interno delle case dei trogloditi. Arrivo a Matmata nel tardo pomeriggio. Cena e pernotto presso Hotel Diar El Barbar a Matmata.

6° Giorno: Venerdì 11 Aprile

Matmata – Mareth – Djerba:  si parte in MTB dall’hotel verso Tojeune e poi discesa per arrivare a Mareth, circa 50 km, su strada sterrata molto scorrevole. Si sale sui 4×4, bici sul carrello, per trasferirci a Djorf, ultimo paese in Tunisia continentale, da dove si prende il traghetto per Ajim, villaggio di pescatori situato a su dell’isola di Djerba. Da qui si riparte in sella alle nostre MTB fino a Guellala, villaggio conosciuto per la produzione dei vasi di terracotta, proseguimento per Midoun ed arrivo in hotel nel tardo pomeriggio. Cena e pernotto presso Hotel Joya Paradise a Djerba.

7° Giorno: Sabato 12 Aprile

Permanenza a Djerba: giornata di riposo con possibilità di visitare il villaggio di Midoun, il souk con l’artigianato locale oppure chi ha voglia potrà fare ancora un giro in bici. Pranzo libero. Nel pomeriggio si preparano le biciclette per essere sistemate nei borsoni o scatoloni, per essere pronte per la spedizione in aereo. Cena in un ristorante tipico e folcloristico. Pernotto presso Hotel Joya Paradise a Djerba.

8° Giorno: Domenica 13 Aprile

Djerba – Tunisi – volo Italia: transfer in aeroporto e volo di rientro in Italia, con scalo a Tunisi
Scheda tecnica con itinerario, pasti, pernotti e chilometraggi
1 6.04 volo dall’Italia-Tunisi-Djerba -/-/D Joya Paradise – –
2 7.04 Djerba – Medenine – Tataouine B/L/D Hotel Sangho 50 km 65 km
3 8.04 Tataouine – Chenini – Ksar Ghilane B/L/D Campeggio Paradise 55 km 75 km
4 9.04 Ksar Ghilane – Bir Sultan – Douz B/L/D El Mouradi 55 km 95km
5 10.04 Douz – Cafè Tarzan – Matmata B/L/D Diar El Barbar 65 km 40 km
6 11.04 Matmata – Mareth – Djerba B/L/D Joya Paradise 60 km 45km
7 12.04 Permanenza a Djerba B/D Joya Paradise
8 13.04 Djerba – Tunisi – volo Italia B/-/-
Legenda: B = colazione – L = pranzo – D = cena

Informazioni utili
– Date: 6-13 aprile 2014
– Durata viaggio: 8 giorni/7 notti
– Numero minimo partecipanti: 10
– Documentazione necessaria per ingresso nel paese:  passaporto con validità residua di almeno tre mesi, se il soggiorno è inferiore a 90 gg.
– Valuta: Dinaro tunisino
– Lingua: Arabo – Francese
– Fuso orario: un’ora in meno durante il periodo nel quale in Italia vige l’ora legale; la stessa ora italiana durante il resto dell’anno.
– Telefonia: esiste un accordo di « roaming » grazie al quale i telefoni cellulari GSM gestiti da operatori italiani con abbonamento e schede prepagate funzionano anche in Tunisia.
– Religione: la popolazione è  musulmana.
– Situazione climatica: clima mediterraneo e ventilato sulle coste. L’inverno è mite e l’estate è molto calda con temperature che possono superare i 40°. Temperature più elevate si registrano nel sud del Paese con marcate escursioni termiche tra il giorno e la notte.
QUALE BICI?
Una “front suspension” potrebbe essere sufficiente, ma una full, sarà sempre il mezzo più confortevole per stare in sella tutto il giorno.

ABBIGLIAMENTO / ACCESSORI
Come sempre, vestirsi a cipolla è la soluzione migliore, ma in questo caso, vista la destinazione e le temperature alle quali si andrà incontro, si consiglia :

– CASCO OBBLIGATORIO non integrale omologato e possibilmente non scaduto
– bandana/buff sottocasco per migliorare l’aderenza tra la testa ed il casco stesso e per fare assorbire il sudore evitando che possa colare sugli occhi e dare fastidio
– occhiale di protezione da sole, meglio con lenti polarizzate, visto l’esposizione al sole tutti i giorni ( si spera !.. ) e comunque anche un occhiale con lenti trasparenti in casa di eventuale maltempo per protezione generica
– crema solare, specie ad alta protezione chi patisce di suo e ha determinate allergie
– un maglia intima è sempre consigliata
– maglia da bici manica corta e/o anche smanicata
– pantaloncini / short con fondello
– calzini da ciclista corti
– scarpe adeguate per chi ha i suoi pedali a sgancio o chi invece ha i “flat”
– guanti da bici, a propria preferenza se a dita lunghe o a dita corte

EQUIPAGGIAMENTO BASE
– Consigliato avere la propria mini pompa, leve smonta gomme e camere d’aria nuove, in caso di foratura ed eventuali tacconi e mastice o tacconi adesivi per la riparazioni del caso
– Olio lubrificante, anche se poi vedremo che è meglio altro
– Uno smaglia catena con una falsa maglia di ricambio
– Mini tools
– Zaino da 12 a 20 litri max eventualmente anche con sacca idrica tipo Camelbak
– Borracce per acqua meglio se termiche

STATO DELLA PROPRIA BICI
Si consiglia vivamente di fare controllare dal vs negoziante di fiducia il vs mezzo nella sua totalità al fine di partire con la MTB a “puntino”.
In particolare :
– Sostituire corone ant. / cassetta pignoni post. e relativa catena (nel caso questi componenti siano molto usurati)
– Chi non è tubeless montare camera d’aria nuove
– Verificare tutta la bulloneria, lo stato delle sospensioni
– Usura pastiglie freni ed eventualmente portarsi quelle di ricambio nuove
– Verificare lo stato idraulico dei freni e che il livello dell’olio sia adeguato come deve essere
– Utilizzare la propria bici anche dopo il “check” del negoziante/meccanico per farsì che tutto si assesti e che arrivi tutto rodato ed  assestato per il viaggio

Tutte queste precauzioni assicureranno a tutti i partecipanti di non causare rallentamenti o impiego di tempo per risoluzioni dei problemi, prima, durante e dopo ogni tappa.

L’organizzazione avrà a disposizione del materiale di ricambio ed un attrezzatura per risolvere insieme al capogruppo problemi di ordinaria entità. I pezzi e/o la componentistica sono extra quota di partecipazione e verranno contati come tali.

Sarà inoltre disponibile una pompa da officina, oltre che una cassetta degli attrezzi necessari ed una cassetta dedicata al pronto soccorso, con il capogruppo abilitato come volontario soccorritore 118, coadiuvato sempre in entrambi i casi dall’agenzia locale con il quale è stato organizzato il viaggio.

Quote di partecipazione e supplementi

– Quota partecipazione in mtb € 990,00
– Quota partecipazione accompagnatore € 950,00
– Supplemento camera singola € 175,00
– Quota iscrizione € 40,00
*numero minimo partecipanti 10

La quota comprende:

• 6 pernottamenti in hotel in camera doppia
• 1 pernottamento in campeggio
• 6 cene in hotel
• 1 cena tipica
• 5 pranzi
• Transfer aeroporto-hotel-aeroporto
• Accompagnatore italiano in MTB
• Guida esperta parlante italiano con auto 4×4
• Mezzo assistenza al seguito per trasporto persone, per assistenza, trasporto bagagli
• Carrello per trasporto bici
• Escursione quad a ksar ghilane o cammelli
• Assicurazione sanitaria e rimpatrio

La quota non comprende

• volo aereo e trasporto bici
• ingressi ai siti ed altre visite
• assicurazione annullamento viaggio
• mance e facchinaggio
• bevande ai pasti negli hotel
• tutto quanto nel menzionato ne “La quota comprende”.

Vuoi sapere chi è Diego Drago? Allora visita www.exploridingmtb.com

info & prenotazioni: info@atmospheraitalia.eu Tel. 011.2072347

Annunci